Milano Centro

Milano, dall’inizio della sua storia, secolo dopo secolo, ha saputo mantenere il meglio delle tradizioni aggiungendo le innovazioni delle modernità che irrompevano nella società.  Nel 1825 Giacomo Leopardi soggiornò a Milano per due mesi è trovò la città piccola e poco accogliente, compressa com’era entro le mura e le porte cittadine. Anche Stendhal soggiornò allora nella città e la descrisse con cura. Di quei tempi è quasi completamente sparita la ricchezza d’acqua: laghetti, darsene, Navigli, fontanili, rii, rogge, acque che trasportavano imbarcazioni e persone. Entro le mura molte zone erano coltivare e al verde si aggiungevano parchi e giardini. I viali alberati erano frequentati dal passeggio dei cavalli, delle carrozze e dei passanti. L’atmosfera tranquilla e operosa del passato si senta ancora oggi e i milanesi hanno saputo conservarne il meglio. I grandi viali, il verde, i palazzi restaurati si accompagnano agli eleganti grattacieli, le vecchie case di ringhiera, intelligentemente rinnovate, si rivelano confortevoli nidi per generazioni. Il Duomo continua ad essere il centro e il simbolo della città.

 

Fondazione Feltrinelli

Il palazzo della Fondazione a Porta Volta

Scopri di più

Ginrosa è ambasciatore di Basilica di San Carlo al Corso.

Basilica di San Carlo al Corso

La chiesa dei Servi di Maria, sul Corso a due passi da san Babila, affascina per il colonnato che delimita tre lati della piazza; all'interno la solenne atmosfera induce alla meditazione. 

Scopri di più